30 agosto 2015

Il viaggio, la scoperta, lo stupore


Passeggiando in montagna di mattina presto, per permettere ai primi raggi del sole di scaldare la pelle senza bruciare, si riesce a non pensare a niente.
Si riesce a concentrarsi sulle piccole cose.
Sulla natura che ci circonda che non è mai banale e che a osservare bene si scoprono meraviglie.

Su ciò su cui non abbiamo e non potremmo mai avere il controllo...


Su cose che sono così perchè siamo stati noi a volerlo...


Riesco a concentrarmi su piccoli particolari che di solito sfuggono e invece sono sempre lì a dire la loro.

Riuscire a concentrarmi proprio quando il corpo comincia a lavorare, quando i muscoli cominciano a bruciare, pronti per affrontare salite e discese, sentieri più o meno accidentati, percorsi nei boschi per trovare, alla fine, la luce che abbraccia e riscalda...


Camminando su per le montagne mi godo i giorni di vacanza densi di cose da vedere, odori da annusare, colori da ricordare, persone da conoscere.
Oggi scrivo di tutto questo e le vacanze sono già finite, la lavatrice è in funzione e la quotidianità sta prendendo il sopravvento.

Rimane, però, la voglia di vivere appieno ogni giorno, di respirare, di vedere, di conoscere...sensazioni che non possono essere confinate in una vacanza di quindici giorni.

8 commenti:

  1. Assolutamente d'accordo, Margherita.
    Bisognerebbe saper godere di ogni piccolo istante della nostra vita.
    Peccato, però, che a volte - nonostante i buoni propositi - non siamo mica capaci di farlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo impegnarci Haydée...deve diventare la nostra missione!

      Elimina
  2. E' fantastico riuscire ancora a stupirsi della bellezza che la natura ci offre, saperla riconoscere e non passare indifferenti. La tua sensibilità te la farà ritrovare ogni volta che vorrai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna provare a guardare attraverso gli occhi dei bambini e, se ci si riesce, il più è fatto.

      Elimina
  3. I bei ricordi restano nel cuore insieme a ciò che si è appreso... portarli con sé e metterli in gioco anche dopo le vacanze è un bel regalo che possiamo farci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Ed è per questo che io faccio sempre tantissime foto, non solo alle persone, ma anche ai luoghi. Benvenuta!

      Elimina
    2. Grazie! Felice di conoscere e leggere nuovi blog e blogger.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...