23 settembre 2015

La chiave

Mi sono svegliata e ho scoperto che vivevo sotto anestesia.
E' capitato molto tempo fa, un giorno apro gli occhi e tutto è finalmente chiaro e mi dico:
"Ma dov'ero ieri? Perché non mi sono accorta che avevo tutto ciò che volevo? Perché me ne accorgo solo ora?"


Bastava solo prendere quella chiave, lì a portata di mano e aprire quella porta che mi portava a conoscere veramente me stessa.
C'è molto dentro di me, c'è forza, coraggio, determinazione, volontà...

Ho sbagliato a credere a chi mi diceva di lasciar perdere, ho sbagliato ad ascoltare tutti quei "non ci riuscirai".

Quelle odiose etichette che ti appioppano, che dicono: sei incostante, non porti niente a termine, ti lasci solo prendere dall'entusiasmo del momento.

Forse era anche vero...Ma diamine un minimo di sostegno!
Perché ridere di me invece di appoggiarmi e darmi la spinta per non mollare?

Forse il motivo per cui fallivo era che facevo sempre le stesse mosse e di conseguenza ottenevo sempre gli stessi risultati.Anche gli obiettivi che mi ponevo erano troppo ambiziosi.

Ma quando le persone che ti dicono questo sono la tua famiglia, ci credi per forza!
Loro parlano per il tuo bene, loro sanno meglio di te chi sei...

Ma tutto quello che ho scoperto oggi di avere dentro di me ce l'avevo anche allora?
Potrebbe anche essere che tutto questo è cresciuto grazie ai loro commenti?

Non lo so e sinceramente non mi interessa più.

Certe volte l'amore impedisce di fare crescere chi amiamo per paura, per tenerlo legato a noi, per egoismo.

Io la chiave l'ho usata e l'ho buttata via, ora sono libera dai vecchi pregiudizi che mi impedivano di volare e volerò.

Leda

8 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie Azzurrocielo, ecco perché R(i)evolution per volare insieme a voi!

      Elimina
  2. Brava Leda.
    Amare a volte significa pproprio incatenare per poter tenere vicino chi amiamo, senza rendersi conto che questa persona non è nostra. E' una parte di noi, noi l'abbiamo fatta, ma è unindividuo indipendente.
    Usare quella chiave è imporante. Trovarla e saperla usare una benedizione. Non è da tutti!
    Buttarla perchè la porta non si richiuda più è scrosanto. Per non tornare indietro anche se si tratta di tornare ad essere quello che eravamo prima. Se si tratta invece di tagliare tutti i ponti e abbandonare non so...
    Non so nemmeno qulae sia il tuo caso e non giudico. Non sta a me farlo. Stiamo solo chiacchierando tra amiche.
    Certo è che se sei riuscita a liberarti da certe catene puoi dirti vittoriosa!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci ho lavorato parecchio sopra, per risolvere ho parlato coi miei vomitandogli addosso tutti i mali che mi portavo dentro, loro hanno subito passivamente e sono rimasti increduli a vedermi non più sottomessa. E' stato difficile ma necessario!
      Da allora io per loro sono diventata grande e io finalmente li amo per come sono.

      Grazie Patricia per le tue parole, esattamente: si parla tra amiche.
      Qui io racconto di me senza veli, non importa se qualcuno giudica, mi metto in gioco, io sono così nel bene e nel male.

      Ti abbraccio con affetto!

      Elimina
  3. Buon volo Leda, la spinta per il decollo direi che e' giusta... ora non ti resta che prendere la corrente e lasciarti librare nell'aria... ora che sai come si vola atterrare sarà meno duro e ora sai che puoi risalire a che livello vuoi solo con un battito d'ali..

    Ottimo post... Mi vedo in parte di quello che scrivi e quando vivi sentimenti ed emozioni simili e' più semplice "sentire" ....

    Serena notte

    Il Lupo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certe fasi della vita le passiamo tutti, chi più e chi meno, ma quando "si sentono" vuol dire che ci hanno toccato, che ci riportano alle nostre esperienze.
      E' così che nasce il confronto, si ampliano le vedute e si fanno nuove riflessioni, si ragiona e si cresce e qualche volta si trova pace!

      Grazie per essere passato a lasciare un commento, è un vero piacere!

      Elimina
  4. L'amore, al contrario, dovrebbe far crescere. Dovrebbe favorire il volo, non tarpare le ali.
    Eppure ...
    Mi associo all'augurio del Lupo: vola Leda, vola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Principessa Haydée, un grande abbraccio!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...