6 ottobre 2015

Cambiamenti in casa: il balcone


Ci sono eventi, più o meno traumatici, che ti fanno cambiare prospettiva, che ti fanno vedere le cose da un altro punto di vista, più asettico, più distaccato e ti danno quella piccola spinta che ti mancava per fare dei cambiamenti.

Così è successo a me con il balcone della mia camera da pranzo.

Il malore di un vicino, la necessità di spostare un mobile per poter arrivare a soccorrerlo e in poco tempo il terrazzo ha mutato il suo aspetto e io ho visto cose che prima, sorse per pigrizia, non vedevo.

Mi sono resa conto che il terrazzo con la vista migliore era, in pratica, diventato il terrazzo di servizio: quello che serve per stendere, per tenere la scala, dove accantonare i vecchi secchi di vernice incrostata (sì perchè non si sa mai...potrebbero semptre essere utili).


Il terrazza della cucina era quello più curato. Peccato, però, che sia anche il più piccolo e, per sua natura, sarebbe anche l'ideale per essere considerato il terrazzo di servizio.

Così, dopo una notte insonne, è cominciata la rivoluzione degli spazi esterni di casa.

Armata di un grosso sacco della spazzatura ho buttato tutto quello che potevo buttare su entrambi i terrrazzini: vasi vuoti, secchi di vernice... tutto fuori di casa!



armata di metro ho cominciato, poi a prendere le misure e a svuotare il balcone della camera da pranzo: via la scala, il mobile ha trovato un'altra collocazione, lo stendino anche.

Poi sono andata a comprare un po' di cose: un tavolino di legno, due sedie pieghevoli, una pianta grassa che fa dei fiorellini bellissimi.

Con pochi gesti la trasformazione è stata completata.

Ora è un piacere uscire fuori e trovare un posto accogliente, un posto dove potermi sedere e scrivere o anche solo guardare il panorama.

Di là, in cucina tutto il testo: la scala, il carrello per andare a fare la spesa, un piccolo stendoino sempre pronto per le emergenze e per gli stracci per lavare per terra.

Posso finalmente dire che gli spazi esterni di casa hanno trovato un loro equilibrio e un piccolo tassello di equilibrio l'ho trovato io con loro.

PS: il caos che si vede nella foto al di la del vetro non è di mia competenza!


8 commenti:

  1. Che bel balcone è venuto fuori! Quanto al disordine della vicina... puoi metterci qualcosa per non farlo vedere :D

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maira stavo pensando a una griglia con una pianta rampicante per nascondere il disastro al di la del vetro, ma ci penserò in primavera.

      Elimina
  2. Margherita... qui cìè tanto da mettere a posto.. se sei disponibile... ahahahhaahahhahaha
    Scherzo stella! Hai fattoun gran bel lavoro! Bisogna solo trovare il momento giusto per fare certi cambiamenti e poi si è soddisfatti
    Ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai ho cominciato Patricia... non mi ferma più nessuno! Ciao!!!

      Elimina
  3. Per mettere ordine dentro di noi si comincia con il farlo all'esterno, un piccolo angolo tutto per te.
    Già ti vedo: un caffè, una tisana, un notes...e i pensieri prendono spazio.
    Ottimo lavoro Margherita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leda è in arrivo anche la tenda per il sole :)

      Elimina
  4. Pienamente convinta che l'ordine attorno a noi contribuisce a farci stare meglio.
    Ottimo inizio, Margherita!

    RispondiElimina
  5. Grazie Haidée. Piano piano arriverò ovunque!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...