19 ottobre 2015

Cominciare a leggere.

Il mio nuovo progetto? LEGGERE!!!

Si lo so, non sgridatemi, non è la prima volta che ci provo!

Ma come devo fare? Ogni volta, sarà per le scelte sbagliate, non riesco ad appassionarmi a nessuna storia. Che sia un romanzo, un thriller o un giallo...niente....mi vergogno a dirlo ma è così!

Eppure a scuola amavo la poesia, narrativa e antologia, adoravo storia e anche la storia dell'arte, della musica, la vita degli artisti mi affascinava.

Sarà che l'era tecnologica della televisione ha rubato la capacità all'immaginazione e l'immediatezza delle scene a colori, ti fanno già capire tutto: il tempo, gli stati d'animo dei protagonisti, la musica che enfatizza le scene ...

Quando prendo un libro mi bastano poche righe e crollo in un sonno profondo, poi non ho memoria e ogni volta mi tocca andare a rileggermi chi era questo o quello o chi aveva detto cosa.

Ma ora basta!

Ho preso in mano l'ultimo acquisto di mio figlio e ho cominciato a leggere qualche riga aprendo il libro a caso e in pochissimi minuti mi ero letta due pagine: mi ha coinvolta all'istante, mi è subito piaciuto per la scorrevolezza.

Alla sera prima di addormentarmi l'ho aperto e solo conoscere l'autore attraverso l'introduzione ha stimolato la mia curiosità.

Quindi comincio la mia R(i)evolution da qui.

Il libro che mi accingo a leggere è questo:

SATYRICON  di PETRONIO



Mi impegno a portare avanti questo progetto e vi aggiornerò sui miei pensieri sia per quanto riguarda il mio approccio alla lettura, sia con una piccola modestissima recensione sul libro, naturalmente da profana quale sono.

Ringrazio le mie care amiche Margherita, Nikole e Principessa Haydée per l'incoraggiamento.

Leda

10 commenti:

  1. Cara Leda, perché dovremmo sgridarti? Da quando è una colpa non amare leggere (libri)?
    Il grande Gianni Rodari diceva: "Il verbo leggere non sopporta l’imperativo."
    Incoraggiamento si ma poi i libri come le persone che incontriamo per caso, possono piacere o meno. Li possiamo cercare oppure non sentirne il bisogno.
    Buona lettura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora direi che ora ne sento il bisogno e comincio a trovare piacevole avere un libro anche io sul comodino.

      Elimina
  2. In questo periodo vivo la tua stessa situazione cara Leda, da accanita lettrice che ero, non trovo più il tempo e neppure lo stimolo per riaprire nessuna delle letture rimaste incompiute... Prendo tuttavia spunto dal tuo spirito positivo e mi riprometto anche io di portare a termine fosse anche il manualetto del PENSARE POSITIVO che avevo iniziato... :))

    Intanto ti ho anche trovata e potrò continuare a leggerti :))

    Un abbraccio,
    Regina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, i manuali sono la mia vera passione, ma non riesco a reputarli libri "veri". Quelli li leggo e li consumo e li tengo a mente, mi piace provare a fare le cose che scrivono sono stimolanti...la lettura vera e propria mi sembra passiva o forse ho poca immaginazione. Ti dirò in seguito.

      Grazie per il tuo commento, a presto!

      Elimina
  3. ...penso tu non abbia scelto la lettura migliore per iniziare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si effettivamente ci sono tanti riferimenti che non riesco a cogliere, ma a grandi linee è una fotografia del tempo e devo dire alla fine che è un libro leggero, divertente e appunto satirico. Ora sono a metà, come nuova abitudine ce l'ho sempre appresso, così appena ho un ritaglio lo apro.

      Grazie per aver commentato un abbraccio.

      Elimina
  4. Leda, mi associo a quanto detto qui sopra da Patalice: qualcosa di più facile, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho il figliolo che risponde alle mie domande! ;)
      In verità sto scoprendo che non voglio "solo" leggere romanzi ma voglio avere una cultura scolastica generale e quindi provo un po' di tutto, questo era sottomano, l'ho sfogliato, mi ha folgorato e lo leggo: tutto qui!

      Elimina
  5. Leda arrivo con qualche giorno di ritardo a commentare, ma sono curiosissima di sapere come sta andando questa tua nuova avventura! Parlacene, raccontaci questo splendido libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Margherita, a breve potrò fare un post a riguardo, si legge che è un piacere e anche se la lettura in se non è semplicissima il senso è chiaro. Comunque è una bella avventura questa, sento che già mi sta dando molto!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...