13 novembre 2015

A quale scalino sei arrivato?

Sono stanca di essere noiosa, lo sono sempre e quando scrivo, questa cosa, si marca ancora di più.
Forse quando si scrive si rivela la tua vera personalità ed io non so prendermi in giro, ci provo un sacco di volte ma sono permalosa, mi prendo troppo sul serio e questo non mi piace per niente.

Comunque cercherò di non lasciarmi a ricordi troppo nostalgici per oggi,
mi limito nel mettervi al corrente dei miei progressi:

il mio obiettivo per dimagrire è stabile e cioè sono ferma,
da un mese ho lo stesso peso e anche le stesse misure.

Prendo e mollo la ginnastica ma non abbandono l'idea e ci riprovo però non sono demoralizzata,
forse un'attimo di pausa mi serviva.          

Vi lascio con questa immagine molto significativa, va bene per ogni obiettivo che ci poniamo.
La terrò a mente, anzi no la stamperò per averla sempre davanti e ricordarmi i miei passi.



Non è una buona idea?

Leda

8 commenti:

  1. Ottima idea, Leda!
    Non ci si deve mai arrendere. A volte i risultati si fanno desiderare parecchio però alla fine... si ottengono!
    Coraggio!
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Patricia, in questi giorni ho avuto qualche problema sulla mia autostima.
      Quando mi odio, perché non riesco a mantenere i miei programmi, mi sento uno schifo e non mi va nemmeno di stare sul blog perché non mi sento coerente con quello che vorrei essere e quello che sono.
      Quanto è difficile salire questi maledetti scalini.

      Elimina
    2. Ciao carissima Leda, lo so che questi scalini sono molto irti... ci fanno mancare il fiato e le forze a volte.
      Ma il problema non è tanto negli scalini. E' in noi che pretendiamo tantissimo da noi stesse (è un vizio comune a tutte le donne credimi!) e soprattutto che non siamo capaci a perdonarci qualche rallentamento.(altro problema comunissimo tra noi donne).
      Ci sono momenti in cui ci si odio perchè il programma che ci eravamo prefissato non è stato rispettato. Ma se imparassimo a chiederci quanto era corposo questo programma? Non era eccessivo?
      E se imparassimo a valutare cosa non abbiamo fatto e cosa invece abbiamo portato a termine e non era nel programma?
      Non so quanto anni hai tu ma io supero il mezzo secolo e una cosa in tutti questi anni l'ho capita. Col tempo e ce n'è voluto parecchio!
      Ho capito che a volte da me stessa pretendevo l'impossibile o per lo meno mi ponevo obiettivi molto difficili. Ho imparato a "togliere gli occhiali" e a guardarmi con meno severità.
      Prendo carta e penna e scrivo in una colonna cosa mi ero riproposta di fare nell'altra cosa non ho fatto e nella terza cosa invece ho fatto segnando in rosso quello che non era in programma.
      Ho capito che per forza di cose qualcosa bisogna lasciare fermo al palo. Che non si riesce a fare tutto.
      E non parlo solo di cose pratiche. Parlo anche di piccole e grandi cose intime e personali che possono farci star bene ma che in questo momento vengono accantonate. Sorpassate da altre più urgenti.
      Credimi! Il bilancio non è sempre negativo. Sovente va in pari nonostante tutto. Nonostante le mancanze e le non riuscite.
      A questo punto cerco di sorridermi e mi dico questa volta non ce l'ho fatta ma la prossima di sicuro riuscirò se non in tutto almeno in parte.
      Poi ricomincio.
      Coraggio stella! Sono momenti così... di abbattimento, di scoramento. Di difficoltà emotive e pratiche. Regalati un bel sorriso e per favore NON ODIARTI! Non dobbiamo mai farlo!
      Un bacione!

      Elimina
    3. Quanto mi hanno sollevato le tue parole, non importa quanti anni si hanno, in certi momenti ne ho solo 17 ma sulla carta quasi cinquanta. Naturalmente ho imparato molto anche io su me stessa e miglioramenti ne ho avuti, però tu hai centrato il punto in pieno: pretendiamo così tanto da noi stesse e tutto non si può essere. Siamo sempre così esigenti e ci sembra di fallire quando non arriviamo al punto che ci eravamo prefissi. Ci vuole solo tempo e organizzazione e tanta pazienza.
      Grazie per l'incoraggiamento, prometto che mi amerò.
      Ti abbraccio con tanto affetto.

      Elimina
  2. Bravissima Leda!!! :)
    Quell'immagine è davvero bella, dovremmo stamparla tutti... Tutti, infatti, abbiamo un obiettivo... E qualunque esso sia, quell'immagine è davvero motivante.
    Oggi stavo per mangiare una merendina di nascosto. Poi l'ho ributtata nella dispensa...
    Non è tanto, ma è un passo... Speriamo bene... :)
    In bocca al lupo!

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Maira, credo di essere io a dover imparare da te, sai? Un grande bacio e grazie per il sostegno.

      Elimina
  3. A che punto sono arrivata? Ahahahahaaha, praticamente sotto il gradino più basso ......non lo si vede neppure sulla tabella!!!!
    Non sono demoralizzata. Peggio!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...